giovedì 28 febbraio 2013

realizziamo il cartamodello della GONNA A RUOTA

Eccoci ad un nuovo tutorial per creare il cartamodello di una gonna a ruota.
Non va molto di moda in effetti , ma ritengo che sia comunque importante sapere come si costruisce con pochissime regole , anche perche' la stessa formula può essere utilizzata per altre cose.
Le misure necessarie sono: circonferenza vita e lunghezza gonna.
Eccovi il cartamodello:



seguite questi semplici passi e otterrete la vostra ruota:

  • disegnate una linea di circa 40 cm e segnatevi il centro.
  • sul centro disegnate una riga perpendicolare 
  • otteniamo così due angoli retti
  • ed ora ci serve la formula : 1/3 vita piu' 1 cm , ottenete così il diamentro del vostro cerchio , se volete lavorare con il raggio la formula e' 1/6 vita piu' 1 (metodo prof Callegari )
  • a questo punto aiutandovi con il raggio , disegnate un semicerchio come in figura.
  • Per  ottenere la lunghezza gonna basta partire da un punto del perimetro del cerchio e segnarvi la lunghezza gonna , aiutatevi con dei raggi come in figura per poter ottenere una bella sagoma.
  • A questo punto la vostra gonna a ruota è fatta , lasciate un cm di cucitura tutto intorno e 2 sul fondo.
  • create la fascia vita come nella lezione precedente.
lasciate un apertura sul fianco dx per la zip , altrimenti non ci passate, mi raccomando.
La confezione è molto semplice , si uniscono i fiachi , si cuce una parte della fascia vita , la zip , l'altra parte della fascia vita ( vedi tutorial gonna base per questo passaggio , è analogo )e in fine l'orlo.

molto semplice e molto d'effetto , se avete una bimba provate , vi divertirete molto e anche lei =).




martedì 19 febbraio 2013

realizziamo la gonna!


Carissimi lettori ecco il tutorial sulla realizzazione della gonna base:
Step 1

Per prima cosa vediamo il piazzamento su stoffa del cartamodello.
Pieghiamo la stoffa a meta’ nel verso dell’altezza del tessuto facendo combaciare perfettamente le due cimose che sono i lembi di stoffa dove non sfila il tessuto.
Le cimose determinano l’altezza del tessuto stesso e sono importati come riferimento per il drittofilo.
Appoggiamo il cartamodello in drittofilo , come vedete all’interno del cartamodello ci sono dei segni che equivalgono al posizionamento del modello.
Per mettere a drittofilo il modello , la freccetta in figura deve essere parallela alla cimosa.
Il centro davanti lo posizionerete sulla piega del tessuto in modo che vi venga doppiato , in questo caso il mio tessuto e’ un velluto per cui rientra in quella categoria di tessuti con verso , nel senso che bisogna posizionare i pezzi tutti rivolti allo stesso modo altrimenti si potrebbero evidenziare differenze di colore e mano.
Posizionate e fermate la carta con gli spilli.
Dopo aver posizionato i pezzi lasciate i cm di cucitura tutto intorno 3 nell’orlo e 2 tutto intorno come in figura.
Ora possiamo tagliare.
Ricordatevi di tagliare anche una flisellina adesiva della fascia vita che andrà incollata immediatamente dopo il taglio.
Otterremo così 2 pezzi del davanti e 3 pezzi del dietro + un cinturino vita.

FATE ATTENZIONE SUL DIETRO E’ PREVISTO UNO SPACCO , SEGNARE CON MATITA LA POSIZIONE DELL’APERTURA, STESSA COSA PER LA ZIP.





Step 2:
Dopo aver tagliato bisogna fare il punto marche che ne determina il netto alle cuciture del nostro modello.
Il punto marche e’ molto semplice da eseguire , non e’ altro che un punto imbastitura non teso , bisogna lasciare il punto ad anello in modo che poi andremo ad aprire e a tagliare , restera’ cosi’ sul dritto del tessuto un punto imbastitura che vi delimitera’ il perimetro reale del vostro cartamodello.
In figura vedere i passaggi del punto marche svolto sulla ripresa ,per questo vi consiglio di tagliare la carta della V della ripresa in modo da passarci con il punto piu’ facilmente.
Mi raccomando di segnare sul rovescio dei pezzi le diciture “davanti centro , davanti basso , dietro centro sx  centro e basso , dietro centro dx centro e basso” questo vi permettera’ di non sbagliare ad assemblare i pezzi visto che sono rettangoli molto simili.






Step 3
Dopo aver fatto il punto marche , aver aperto e tagliato siete pronti per sorfilare tutti i nostri pezzettini.
Per sorfilare si usa il punto zig zag  impostato su una lunghezza media di 2 sulla macchina , oppure per chi ne e’ provvisto utilizzando una macchina tagliacuci a 3 fili poche’ 4 sono eccessivi solo per la sorfilatura.



Step 4:
La prima cosa da fare sono appunto le riprese.
Con un punto imbastitura chiudete le riprese molto bene fino alla punta aiutandovi con i segni ottenuti dal punto marca ,  io vi consiglio soprattutto se non siete molto pratici di segnarvele anche con un gesso da sarti in modo da riuscire a cucire in modo perfetto.


Dopo averle imbastite tutte e 4 con cura , andate a cucirle con la macchina facendo molta attenzione alle punte per non creare quelle antiestetiche fossette al vertice della ripresa.


Step 5:
Dopo aver cucito le nostre riprese possiamo cominciare ad assemblare i restanti pezzi del davanti e dei dietro , in modo da ottenere 3 pezzi uniti.
Prendetevi il davanti alto con il davanti centrale , posizionate dritto con dritto come in figura e aiutandovi con degli spilli per tenere fermi i due pezzi , segnatevi con il righello una linea  dritta al netto della cucitura e imbastiteli insieme.


Fate la stessa operazione con il pezzo sotto e con i dietro.
Cucite facendo molta attenzione , si deve essere precississimi per ottenere un buon lavoro per questo vi consiglio di segnarvi con il righello una linea di riferimento


Step 6:
Andiamo a stirare in aperto le cuciture in modo che sia piu’ semplice fermale con il punto a contrasto successivamente.


Step 7:
A questo punto se ve la sentite , scegliete un filo in contrasto per il vostro motivo che possa stare bene con il tessuto scelto.
(Ripeto , fate questa operazione solo se siete gia’ abbastanza pratici della macchina da cucire , altrimenti fate una ribattitura dritta con il filo in tinta , in modo che se andate storti non si noti molto.)
Scegliete un punto decoro dalla vostra macchina , ovviamente questo dipende dalla quantita’  che ne dispone , ma solitamente ci sono sempre dei punti che possono essere validi per poter realizzare un decoro.
Provate prima su un pezzo di stoffa di scarto i vostri punti , poi appoggiateli alla gonna e vedere quello che preferite.



Step 8:
Segnatevi con un righello delle linee parallele al vostro taglio in modo da avere un riferimento per la ribattitura a contrasto.
A questo punto cucite con il vostro punto a piacere il pezzo del davanti e del dietro fino ad ottenere il risultato in immagine


Ribadisco che questa operazione non e’ facilissima e se non si e’ abbastanza precisi si rischia di ottenere una cosa esteticamente poco gradevole.


Step 9:
A questo punto e’ ora di assemblare il davanti con i dietro (diritto con diritto )con il punto imbastitura per poter misurare la gonna su se stessi.
Imbastite molto bene con punti stretti mi raccomando , altrimenti vi si scucirà tutto.
Fate molta attenzione i tagli devono combaciare perfettamente!


Anche in questo caso aiutatevi con gli spilli ed imbastite.
Per quanto riguarda il centro dietro , se vi ricordate e’ previsto uno spacchetto , cucite dunque fino al punto che avrete avuto premura di segnare in precedenza.
Attaccate la cerniera con il punto imbastitura , non e’ necessario che sia cucita perfettamente per la prima prova poiche’ bisognera’ toglierla.


Se volete imbastite la fascetta , per le piu’ inesperte e’ un passaggio che consiglio e’ piu’ facile verificare la vestibilita’ della gonna.

Step 10:
Provate la gonna e valutate se vi calza giusta ; se e’ troppo larga la si andra’ a stringere distribuendo i centimetri divisi equamente nei fianchi dietro e davanti
Per esempio avete valutato 2 cm di larghezza in eccesso ( fate sempre attenzione , quando si mette la fascetta un pochino si stringe ) , fate 5 mm distribuiti sui due fianchi , davanti e dietro.
Se e’ stretta giocate nello stesso modo ma levando le cuciture , se avete lasciato due cm per parte potete allargare fino ad un massimo di 5 cm circa , piu’ di così rischiate di trovarvi senza margini di cucitura. ( comunque 5 cm sono più di una taglia , dovreste aver sbagliato di molto il cartamodello per non riuscire a sistemare ).
Sistemate con una nuova imbastitura e riprovate.


Step 11:
Ora avete sdifettato la gonna in caso ne fosse stato necessario , a questo punto cucite definitivamente i fianchi e il centro dietro con la macchina.
Strirate le cuciture aperte e piatte anche in questo caso in modo che venga un fianco e un dietro bello ordinato e pulito.


Step 12:
Ora dobbiamo attaccare la fascetta per poter cucire la zip , nel caso non l’aveste staccata dopo la prova  potete cucire direttamente con la macchina da cucire.

Stiriamo i cm di cucitura della zip e fascetta in modo da andare meglio poi quando andremo a cucire
A questo punto giriamo la gonna al rovescio e attacchiamo con un punto imbastitura il nastro al centimetro di cucitura , lungo tutta l’apertura della zip.

Prima di cucire con la macchina assicuratevi che gli inizi della fascetta combacino.
Con la macchina , cuciamo a un cm dai dentini della zip in modo da fermare il nastro con la cucitura.
Dopo di che cucciamo vicinissimo ai dentini facendo attenzione a non andarci sopra altrimenti la zip non si chiuderà
Rovesciate la gonna , dovreste trovarvi con in immagine sotto.
Consiglio usate una zip invisibile il risultato sara' migliore


Fate molta attenzione gli inizi della fascetta devono combaciare molto bene , se siete stati precisi con le cuciture dovreste trovarvi un risultato quasi perfetto , altrimenti scucite la zip , rivedete la cinturina se e’ cucita correttamente e rifate l’operazione.
Questa e’ una delle parti piu’ difficili della costruzione.

Step 13:
Girate la fascetta sulla zip come in figura e fate una sopracucitura  in modo da tenere fermo e chiudere la fascetta.
Ovviamente fermate il tutto con un punto imbastitura e poi cucite con la macchina




I
Step 14:
Dobbiamo a  questo punto chiudere la fascetta definitivamente.
Dovreste gia’ aver stirato in dentro il cm di cucitura dell'interno  fascetta , a questo punto bloccatela con un punto imbastitura.

Cucite con la macchina , o se preferite eseguite all’interno un punto a mano ,  prendendo un po’ di stoffa dalla gonna in modo che non si veda dal dritto e un po’ di stoffa della fascetta.



Step 15:
E’ l’ora dell’orlo.
Stiriamo l’orlo ai cm di cucitura se alla prova avete ritenuto la lunghezza corretta ,  altrimenti rifate la lunghezza orlo , date le cuciture , sorfilate e stirate.
Fermatelo con un punto imbastitura e segnatevi con il righello un segno all’altezza desiderata di dove ottenere la cucitura. ( io ho fatto a 2)
Se volete fare un orlo con punto invisibile potete provare con la macchina se lo prevede , oppure fate a mano un punto strega , o ivisibile
Il punto strega e’ un punto di forma triangolare che si ottiene prendendo un pizzico di tessuto dall’orlo e un pizzico di tessuto dalla gonna









Lo spacchetto restera’ aperto e verra’ bloccato dall’orlo


Step 16:
Stirate bene il tutto e provate!!


Spero che questo tutorial vi sia stato di aiuto , in caso di chiarimenti sono a disposizione.

Nel prossimo tutorial costruiremo una gonna a ruta , per cui a presto!!

martedì 12 febbraio 2013

con questo post partecipo all'iniziativa Kreattiva

Grazie Kreattiva



http://kreattiva.blogspot.it

creare una gonna base

SCHIZZO CON GONNA BASE DA REALIZZARE




Ecco a voi il nostro primo schizzo , per realizzare il tutorial della nostra gonna base Semplicissima!
Il tessuto che consiglio e' un cotone morbido . un gabardine , un tipo jeans o un velluto a coste come ho proposto io , ma poi qui sta alla vostra fantasia , andate in un negozio di tessuti  fatevi consigliare e sbizzarritevi !
Anche se e' una gonna base , e deve essere semplice semplice non dobbiamo dimenticare un particolare che la faccia diventare speciale , come vedete nel mio caso ho deciso di realizzare dei tagli orrizzontali dove con un punto a piacere della macchina da cucire creeremo un " ricamo- cucitura" a contrasto!
Per questo ho deciso per una proporta di tessuto monocolore , in modo che i motivi si vedessero bene e creassero quel particolare chic che contraddistingue una semplice gonna con un qualche cosa di ricercato.!
un'altro particolare un po' piu' difficile che aggiungo alla gonna e' lo spacco baciato .
Materiale occorrente:
stoffa
flisellina  ( stoffa adesiva di rinforzo per fascia vita )
filo in tinta
filo in contrasto
1 bottone
1 zip lunghezza 16



REALIZZAZIONE DEL CARTAMODELLO

In questo tutorial vi spieghero' quanto meglio i passaggi per poter creare il cartamodello di una gonna base.
le misure necessarie sono:
circonferenza vita
circonferenza bacino
livello bacino ( con il mentro dal punto vita scelto alla parte piu' sporgente del vostro fianco )
lunghezza gonna ( a scelta , nello schizzo e' prevista sopra le ginocchia , consiglio 45 cm )

1 step
realizza l'inquadramento




dopo aver rilevato le misure procedi a realizzare un rettangolo come in figura , larghezza data da meta' circonferenza bacinino + 1 di vestibilita' e lunghezza come da vostra scelta.
Con la misura ottenuta livello bacino , tracciate una parallela  alla line alta dell'inquadramento.
a questo  punto aggiungete alla  vostra misura vita 2 cm per la ripresa davanti e 3 per la ripresa dietro.
Con il risultato ottenuto sottraetelo alla cerconferenza bacino , otterrete così gli scarti del fianco  ( esempio vita :70 +2+3 =75 - bacino 90 =15 cm :4 = 3.8 questo e' il vostro scarto)
Unite la vita con l'altezza bacino tramite un segmento che poi andremo a modellare con una forma piu' morbida e idonea al fianco.
a questo punto trovate la meta' del davanti e la meta' del dietro , da li partiranno le vostre riprese.
ed ecco che dovreste aver ottenuto una figura come quella postata.

2 step:

abbassiamoci circa 1 cm sul centro dietro e sul centro davanti per dare una sagoma piu' ergonomica.
dal punto centrale della ripresa davanti abbassiamoci di 7 cm , mentre nel dietro di  11cm , sempre dal punto centrale sul davanti create una ripresa profonda 2 cm  , mentre nel dietro 3.

3 step:

Ed ecco che ora andiamo a personalizzare la nostra gonna , prima di tutto ammorbidiamo la forma del fianco e quella della vita come in figura.
poi alziamo dei segni paralleli al fondo di circa 15 per la prima e 10 per la seconda ( tutto dipende da quanto lunga e' la vostra gonna ).
Andiamo a posizionare la lunghezza zip sul centro dietro , come in figura , e sul fondo centro dietro aggiungiamo la lunghezza di uno spacco di circa 8 cm.
Questa e' una gonna quasi a tubino , ma se la volete ancora piu' stretta ( tessuto permettendo non fatelo su un jeans o tessuti rigidi! )potete stringere il fondo come in figura di 1 cm per parte.
Il segno blu e' il dietro , il giallo il davanti.

5 step:

Ed eccoci alla fine del nostro cartamodello .... la trasformazione , tagliamo lungo i segmenti , creiamo la fascetta con la misura della vita e alta circa 10 cm in doppio ( 5 cm finita )
Diamo le cuciture 1 tutto intorno e 3 nell 'orlo.
Il centro davanti e' doppiato nel tessuto mentre il dietro ha la cucitura.
Ed ecco il nostro cartamodello semplice semplice , alla portata di tutti!
A presto per il tutoria della confezione della nostra gonna base!





Recent Visitors